Al Playground Zone è tempo della grande musica internazionale con il concerto degli Achtung Babies, band tributo degli U2

Achtung BabiesSolofra - Al Playground Zone (Solofra, 22-31 luglio) riprenderà da questa sera la normale programmazione degli eventi in cartellone. Dopo i rinvii delle serate con i comici di Made in Sud (prossimo appuntamento a martedì 31 luglio) e con il concerto di Cristina D'Avena (lunedì 30 luglio), sul grande palco di piazza Mercato saliranno in prima serata gli ACHTUNG BABIES, tribute band europea degli U2, tra le migliori e più premiate del vecchio continente. 

L'UNICA BAND TRIBUTO DEGLI U2. Gli Achtung Babies nascono nel 1993 a Roma. Al loro primo live set al teatro Palladium fanno subito registrare 'sold out': 1300 persone vennero a applaudirli e, da allora, gli Achtung Babies si dedicarono con impegno e amore alla perfetta clonazione della musica e dell'immagine del gruppo irlandese, suonando dal vivo tutti i successi, imitandone l'immagine e i costumi di scena, onorati tra l'altro dall'autoritaria approvazione e dal massiccio appoggio del Backstage (il Fun-Club ufficiale italiano degli U2) e collezionando numerosi altri 'tutto esaurito'.

Dopo diversi concerti nella Capitale il gruppo viene reclamato anche in altre città d'Italia e presto la voce che esistono gli Achtung Babies si diffonde tra i fans che accorrono sempre più numerosi alle esibizioni della "loro" band, contribuendo con una partecipazione entusiasta a ricreare al magica atmosfera dei veri concerti della band di Bono e The Edge. Nel 1996 un rappresentante di una nota agenzia milanese di booking e management ne capisce il potenziale e li contatta, iniziando una collaborazione che dura tutt'oggi. Il riscontro da parte del pubblico cresce di anno in anno: cominciano a concretizzarsi numerosi inviti per interventi radiofonici e televisivi, mentre la stampa concede prestigiosi spazi al fenomeno di quella che diventa di fatto la cover band più conosciuta e ricercata d'Italia.

IL RICONOSCIMENTO DI BONO VOX. La stessa casa discografica degli U2 li ingaggia direttamente per farli partecipare a tutti gli eventi legati alla band irlandese e li invita anche a presentare il Pop Mart Tour italiano. In quella occasione, lo stesso Bono Vox, intervistato in diretta su Radio Dee-Jay, inizia il suo intervento salutando la cover-band italiana. Ironia della sorte, gli Achtung Babies diventano a loro volta copiati e imitati da molte altre formazioni italiane.
Nel 1998 gli Achtung Babies ricevono le prime attenzioni dall'estero (Emirati Arabi, Russia, Germania, Stati Uniti). Nel 1999 vengono chiamati a ritirare il premio destinato agli U2 quale miglior band dell'anno al P.I.M. (Premio Italiano per la Musica), suonando al fianco di Skunk Anansie, Vasco Rossi, Ligabue, Litfiba, Pino Daniele e altri mostri sacri del pop rock. Attualmente il loro calendario di concerti continua a crescere, insieme ai loro fans e al loro impegno per non essere considerati la solita cover-band ma il vero tributo italiano agli U2.

Gli Achtung Babies sono senza dubbio la cover band italiana degli U2 più famosa, con più di cento concerti in tre anni in giro per tutta l'Italia, per un totale di trentamila spettatori, circa cinquanta articoli con foto su quotidiani nazionali e riviste specializzate, e ben sei passaggi televisivi, tra cui MTV e il Tg2. Numeri che farebbero gola a qualsiasi artista 'originale', che confidi nell'appoggio pubblicitario, economico e tecnico conferito da un contratto con una casa discografica. Cosa che, invece, gli Achtung Babies non hanno. Tutto questo gli deriva semplicemente dalla loro bravura e professionalità nell'allestire degli show che entusiasmano il pubblico, ed è proprio il passa parola fra i fans degli U2 che li ha portati ad essere così famosi in Italia.

Ingresso gratuito. Telefono 3497575821. Info playgroundzone.it
Mail at Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

pauseplay
/
show/hide